Translate

martedì 19 novembre 2013

LA mia prima VERZA ......con sapore!




C'è sempre da imparare e da provare in cucina. Ho sempre chiesto a mia madre di comprare la Verza per provare a fare qualcosa, perchè si sa la TV ci riempie di messaggi subliminali...e i programmi di cucina a me fanno un effetto molto molto esortativo. Grazie ai programmi televisivi ho gustato piatti che non avrei mai immaginato di fare; perchè quando si nasce in una famiglia molto tradizionale, con due nonne che cucinano solo i loro cavalli di battaglia e non mangiano nient'altro...una tradizione che spinge a preparare sempre i piatti conosciuti ed amati (pasta al forno, lasagne, speidini, rollò, gateaux etc etc....)

Ma eccoci a questa bellissima Verza, che ho scoperto in un mercatino biologico che fanno il sabato mattina nella mia zona. Da quando ho plagiato mia madre, adesso il sabato torniamo a casa con verdure per tutta la settimana e ne sono contenta! Perchè adesso le tollero nuovamente, cosa che dopo la diagnosi non succedeva più perchè avendo un colon facilmente irritabile tutto ciò che conteneva filamenti sono stata costretta ad abolirlo.....


Se sta leggendo qualche neo-celiaco e pensa di non poter più mangiare verdura....non preoccparti!!!Tempo al tempo....

In effetti, seguendo i consigli della mia amica Michela , non arrendendomi alla perdita di tantissimi sapori e odori che amavo ho reinserito piano piano un pò di tutto e fino ad ora vado spedita.....


Non vogliamo un romanzo, quindi passo a questa ricetta che ho provato proprio poco fa mentre tagliavo la verza e che è piaciuta tantissimo......Vi lascio agli ingredienti:


  • Mezza Verza
  • 250 gr di pasta (io ho usato dei paccheri della NAzzarro) senza glutine
  • 1 cucchiaino di curry (consentito)
  • erba cipollina
  • 2 cucchiai di olio
  • sale e pepe
  • emmenthal
Mentre fate scaldare l'acqua per la pasta,  preparate in una padella molto capiente l'olio e l'erba cipollina. Fate scaldare un pò e versate la verza tagliata a julienne. Aggiungete il sale, il pepe e il curry. A fine cottura (bastano solo pochi minuti), spegnete e aggiungete un pò di emmenthal grattugiato.

Scolate la pasta e continuate gli ultimi minuti di cottura sulla padella. Fate amalgamare tutti i sapori e spolverate ancora con un pò di formaggio...Io l'ho messo anche sul piatto finito.

Provate....e non crederete di mangiare una semplice verdura che molti considerano triste e amara!


5 commenti:

paneamoreceliachia ha detto...

Davvero appetitoso questo primo piatto. Sono contenta che pian piano hai recuperato e ora puoi mangiare tante cose buonissime.
Un abbraccio.
Alice

Marilena Lupo ha detto...

grazie mille Alice!!!!!!sono contenta ti piaccia provala e fammi sapere com è!!!!

Valentina ha detto...

Brava Mary, anche io l ho provata! Ho fatto gli involtini di verza, davvero buoni e gustosi

La Gaia Celiaca ha detto...

vedi che non è mai troppo tardi!
la verza triste e amara?!?! ma no! noi la adoriamo, e la cuciniamo spessissimo, d'inverno!
bellissima questa tua pasta, che ti copierò presto...

Marilena Lupo ha detto...

Vero Vale??? Allora mi devi spiegare poi altri modi per farla!:)

Grazie Gaia voi come la mangiate???